Post

il calcio visto da........ la Referee Cam - immagini esclusive

Immagine
  Sky Sport introduce la Referee Cam in Serie C: è la prima lega in Europa. ne parleremo Dal tunnel degli spogliatoi ai momenti immediatamente precedenti all'inizio del match tra Cesena e Pineto: attraverso la Referee Cam abbiamo voluto portarvi in campo e offrirvi una prospettiva unica dello stadio tra emozione, calore e rituali prepartita

"calcio-moderno" e squadre B : la (ennesima) piaga

Immagine
Il "calcio moderno"  può sembrare che abbia anche aspetti positivi. E' una illusione. Un albero cattivo non può produrre frutti buoni. Ed usando una stupida espressione, che va persino di moda, è "tutto il pacchetto" che non va bene. E quello delle "squadre B" è solo uno dei tanti aspetti negativi ovvero frutti cattivi dello stesso albero cattivo che può produrre solo frutti cattivi.  Quei coraggiosi Dirigenti (presidenti, imprenditori appassionati di calcio) che vogliono continuare a fare un calcio sano sono da ammirare ma li guardiamo con inevitabile compatimento ovvero guardiamo i loro sforzi ma comprendiamo quanto siano inutili e vani. Perchè, come detto, il male è alla radice.  Con questo "calcio moderno" non si scende a patti: o ci si estranea totalmente oppure si prova a mandare chiari e netti segnali di dissenso. Costi quel che costi. Può essere - ed anzi: è assai probabile- che Lega e FIGC si indispongano e si incattiviscano ulterior

Ed in curva scrivono "a sostegno del diavolo"

Immagine
 

VAR - Chi ha voluto la bicicletta adesso pedali!

Immagine
L'episodio di sabato 11 novembre '23 che ha decisamente falsato la gara Lecce-Milan dimostra a tutti ed in maniera evidente ed inesorabile che la introduzione del VAR nel calcio è sta una scelta sbagliata.  Ogni persona di buonsenso se ne era già accorta ed ora il clamoroso annullamento di un gol validissimo (ed anche di rilievo tecnicamente e sul piano estetico) dovrebbe far riflettere.  Le parole, comprensibili del Presidente del Lecce (che è arrivato a definire "diabolico" il Var), giungono però dopo un episodio a sfavore che ha pesantemente danneggiato la sua squadra : i salentini di mister D'Aversa avevano compiuto una rimonta che avrebbe avuto dell'incredibile e sarebbe rimasta negli annali del calcio leccese. Invece resta un pari che lascia un comprensibile amaro in bocca.  Naturalmente è da ingenui attendersi un ripensamento della FIGC - che segue in toto le direttive UEfa a sua volta complice della potente Fifa. Non solo il VAR non verrà tolto (ed

A PROPOSITO DELLA "TESSERA DEL TIFOSO" (o fidelity card)

Immagine
Stamane abbiamo colto al volo un commento su un noto social network da parte di un tifoso di una squadra con un seguito importante di tifosi. Eccolo:  Dovrebbe leggersi ma, per sicurezza, lo trascriviamo:  " Siamo trattati come terroristi, ma allora la tessera del tifoso a cosa serve ? ". Ecco, questo tifoso ha toccato uno dei temi più interessanti del cosiddetto "calcio moderno".  Ora gli han cambiato nome e l'hanno chiamata "fidelity card" (o qualcosa del genere) praticamente come ai supermercati. Il ché conferma da un lato il concetto che il calcio è "una azienda come le altre" e d'altro lato considera la persona del tifoso come un "consumatore".  E per ora ci fermiamo qui. Vorremmo avere vostri commenti, un feedback, un riscontro insomma. 

Questo calcio "moderno" non ci piace per niente

Immagine
Anche voi non ne potete più ed avete la consapevolezza che il calcio come lo abbiamo conosciuto non esiste più e che è solo un grande business che ha snaturato il gioco più bello del mondo?  Bene: questo è già un ottimo punto di partenza. Restiamo in contatto e non cediamo alle logiche del mercato (che poi sono le stesse dettate dalle élite globaliste che ci hanno tenuto chiusi in casa per mesi e che il caffè potevi prenderlo solo al bancone e poi invece solo seduto però con la mascherina però se la Regione era in Zona Rossa neppure quello....). 

AFRO NAPOLI – L’ingiustizia più grande è ritirare la squadra dal Campionato

Immagine
Vorrei essere chiaro ed onesto: mi sono documentato ma non potrei dire, in coscienza, di esser  pienamente  a conoscenza dei fatti che hanno portato al ritiro della squadra di calcio “Afro-Napoli United” perché il capitano della squadra  si è candidato con una Lista Civica. La calciatrice dell’Afro Napoli Titty Astarita (Foto tratta dal Sito “InterNapoli.it) Si, perché quello che non è ancora emerso forse (e ribadisco il “forse”: ho già detto che non ho piena conoscenza della questione e quindi potrebbe benissimo essere che qualcuno ha già rilevato questo aspetto)è il torto che i dirigenti della squadra hanno fatto  non solo  al capitano Astarita ma  a tutti i compagni di squadra. Infatti la Società  ha annunciato il ritiro dal Campionato ! Che significa privare una ventina di giovani (e tutti i loro tifosi, parenti eccetera) del gusto di giocare, di partecipare ad una competizione (campionato di serie C1 regionale campano) di divertirsi, socializzare. Senza contare che al Campion